• Giappone: stop alle sigarette Philip Morris entro 10 anni

Giappone: stop alle sigarette Philip Morris entro 10 anni

L'annuncio dell'ad Olczak: 'Puntiamo a tecnologie alternative'

    Il Giappone sarà il primo mercato al mondo in cui la Philip Morris interromperà la vendita delle sigarette tradizionali nei prossimi 10 anni. Lo ha detto l'amministratore delegato della multinazionale statunitense, Jarek Olczak, in un'intervista al Nikkei, aggiungendo che l'obiettivo è quello di realizzare una società senza sigarette.
    L'azienda produttrice delle Marlboro aveva annunciato nel 2016 un obiettivo di lungo termine che prevede la sostituzione delle tradizionali 'bionde' con alternative meno nocive, senza però mai fornire un riferimento temporale. "Vogliamo che il Giappone sia il primo mercato al mondo", ha affermato il numero uno della Philip Morris, che punta al successo del dispositivo Iqos, capace di scaldare il tabacco senza bruciarlo, e l'introduzione di una nuova serie di tecnologie alternative.
    Il Paese del Sol Levante è considerato uno dei paradisi per i fumatori, dove le sigarette sono molto più a buon mercato, con un prezzo medio di 3,80 euro a pacchetto, e le confezioni generalmente non contengono immagini di denuncia sui rischi per la salute. Il governo di Tokyo deriva cospicui introiti dall'industria del fumo e controlla un terzo del capitale azionario di Japan Tobacco, il terzo produttore di sigarette al mondo.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie