• Forum con l'incaricato d'Affari presso l'Ambasciata Usa in Italia, Thomas Smitham: 'C'è sintonia tra Biden e Draghi'

Forum con l'incaricato d'Affari presso l'Ambasciata Usa in Italia, Thomas Smitham: 'C'è sintonia tra Biden e Draghi'

L'incontro in streaming su ANSA.it

"C'è sintonia tra l'amministrazione Biden e il governo Draghi. Possiamo lavorare insieme su tanti temi importanti". Lo ha detto in un Forum all'ANSA Thomas Smitham, Incaricato d'Affari presso l'ambasciata Usa in Italia, sottolineando che in questo momento c'è sintonia anche tra Usa e Ue. "I rapporti con l'Italia sono molto importanti per noi e la nuova amministrazione vuole rafforzare e rinnovare i legami. In questo contesto la visita di Di Maio a Washington è stata molto importante, è stato un onore accoglierlo come primo ministro degli Esteri. Apprezziamo poi - ha aggiunto Smitham - le parole di Mattarella in occasione dei 160 anni della nostre relazioni".

"La Libia è estramamente importante per l'Italia e Blinken e Di Maio hanno parlato nel loro incontro a Washington della necessità di collaborare di più su questo tema. La nostra posizione, comune con Roma, è che le forze straniere debbano lasciare il Paese", ha detto ancora Smitham. "Tra poche settimane arriverà qui il nostro ambasciatore in Libia per avere un colloquio con l'Italia su questo tema così importante", ha sottolineato l'attuale numero uno dell'ambasciata.

"L'amministrazione Biden vuole mettere il tema dei diritti umani al centro della politica estera degli Usa", ha spiegato l'Incaricato d'Affari presso l'ambasciata Usa in Italia, al momento capo missione ad interim. "Anche il vertice per la democrazia che vogliamo organizzare per dicembre o gennaio è una segnale in questo senso. Nei prossimi mesi vedremo su più livelli il tema dei diritti umani nella politica esteri degli Stati Uniti", ha sottolineato l'attuale numero uno dell'ambasciata Usa.

"Gli Usa hanno sfide comuni con l'Italia e l'Europa: la pandemia, la necessità di far ripartire le economie, la sicurezza dell'Occidente e la crisi climatica". "Rispetto alla Cina e alla Russia siamo in una fase di cambiamenti geopolitici. Come hanno spiegato Biden e Blinken vogliamo lavorare con questi Paesi quando si può", ha osservato il capo missione, precisando però che ci sono temi, come la cyber security, su cui bisogna essere "molto attenti".

"In Afghanistan collaboriamo con i nostri alleati della Nato per decidere come le nostre truppe debbano lasciare il Paese, per lasciarlo meglio di come lo abbiamo trovato" venti anni fa, ha aggiunto poi nel forum all'ANSA Thomas Smitham.

"Biden si è impegnato molto per vaccinare tutti gli americani, in questi giorni sono stati raggiunte le 4 milioni di dosi al giorno con oltre 120 milioni già immunizzati". "Come ha spiegato Fauci a Di Maio in questo momento il focus è sul vaccino degli americani, poi si continuerà a lavorare a livello internazionale. Abbiamo già stanziato 2 miliardi di dollari per il Covax", ha precisato il capo missione statunitense. "Dobbiamo collaborare tutti quanti per sviluppare e distribuire i vaccini nel mondo. Ci sono già esempi di questo: Pfizer e Moderna, che sono americane, hanno sviluppato vaccini con aziende europee", ha detto ancora Smitham.

L'incontro è stato moderato da Stefano Polli, vicedirettore dell'ANSA, ed è stato trasmesso in streaming su ANSA.it

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie