Comunali: Meloni scrive a Salvini: 'Mai veti FdI, ora vertice'

La Lega convoca i responsabili degli enti locali. FdI: Meglio leader ma bene vedersi

Non è stato Fratelli d'Italia ad aver posto dei veti alle candidature alle comunali di Roma e Milano. Ora è necessario convocare un vertice e chiarirsi come coalizione in modo da stabilire prima possibile candidature unitarie. Sarebbero questi i punti centrali del messaggino che la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni avrebbe inviato al segretario della Lega, Matteo Salvini nelle scorse ore. Dopo questo messaggio, a quanto si apprende da FdI, non è arrivata alcuna risposta da Salvini. Tuttavia, fonti della Lega hanno fatto sapere di aver convocato una riunione, nei prossimi giorni, tra i responsabili enti locali dei partiti .

La coalizione dovrà provare a trovare una quadra sui nomi da candidare alle prossime comunali. Soluzione che, commentano sempre fonti di FdI, non è definita "ottimale", visto che si chiedeva la convocazione di un vertice dei leader, ma tutto sommato accettabile, come un buon punto di partenza per cominciare ad affrontare la questione amministrative. 

Niente veti né su Albertini né su Bertolaso. È quanto è emerso dallo scambio di messaggi di questa mattina tra Salvini e Meloni. lo rende noto la Lega. Il leader della Lega ha espresso grande soddisfazione nell'apprendere "che non ci sono e non ci saranno veti incomprensibili a soluzioni utili" e mercoledì ci sarà un tavolo per discutere di amministrative convocato proprio su richiesta di Salvini.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie