Fintech: il 'censimento' di Ey, sono 345 le startup italiane

Settore 'resiliente' nonostante le difficoltà del Covid

(ANSA) - ROMA, 17 SET - Le Fintech stanno trovando terreno fertile anche in Italia. Nel 2011 se ne contavano appena 11 oggi, nel 2020, si è arrivati a quota 345. E la parte da leone spetta, come prevedibile, alla Lombardia. Regione che da sola ne presenta 169. A mappare la realtà che nasce dal binomio 'financial + technology' è Ey, che al fenomeno ha dedicato l'indagine "FinTech waves - The italian FinTech ecosystem", realizzata insieme al Fintech District, la community di settore nata a Milano circa tre anni fa.
    Il panorama italiano è guidato dalle startup di crowdfunding (71), seguite da quelle che si occupano di analisi dei dati, apprendimento automatico e intelligenza artificiale (35), pagamenti smart (34) e servizi di lending, ovvero di credito (30).
    Quanto all'impatto del Coronavirus sul settore, nonostante le difficoltà registrate su scala globale, l'ecosistema FinTech italiano ha comunque, si osserva, "mostrato importanti segnali di resilienza, anche da un punto di vista di accesso a nuove fonti di finanziamento. In particolare, le principali attività di fundraising nell'arco dei primi 8 mesi del 2020 hanno raggiunto la cifra di 90 milioni di euro". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie