Auto: Ey, Cdp e Luiss, sfide di un settore che vale 10% Pil

Lo studio, per l'Italia 170miliardi di euro, 300mila occupati

(ANSA) - ROMA, 06 LUG - "Impatti, nuove strategie e possibili investimenti" per un settore, quello automotive, "che rappresenta il 10% del Pil e si contraddistingue per le sue eccellenze e specializzazioni produttive, ma fortemente impattato dalla crisi, con un calo delle vendite su base mensile superiore all'85%". Da qui prende le mosse il 'Digital Talk Italia Riparte'. L'evento programmato domani, 7 luglio, dalle 14:30 alle 16:00, sarà trasmesso in diretta streaming su ansa.it. Al centro lo studio a cura di Cassa depositi e prestiti, Ey e Luiss Business School.
    Un dialogo, insieme a interlocutori del mondo istituzionale e imprenditoriale italiano, per confrontarsi "su azioni e strumenti per avviare la ripresa di un settore che in Italia vale oltre 170 miliardi di euro e conta circa 300.000 occupati".
    Si analizzerà, quindi, l'impatto che il Covid-19 ha avuto sulla filiera, "passando attraverso la sostenibilità della rete di vendita, e i nuovi modelli omnicanale".
    Se ne parlerà con: Ilaria Bertizzolo (Cassa depositi e prestiti), Paolo Boccardelli (Luiss business school), Paolo Lobetti Bodoni (Ey), Mauro Fenzi (Sogefi group), Federico Fubini (Corriere della Sera), Radek Jelinek (Mercedes-Benz Italia), Daniele Maver (Jaguar Land Rover Italia), Marco Mignani (Ey), Andrea Montanino (Cassa depositi e prestiti), Giovanni Passalacqua (Ey), Stefania Radoccia (Ey), Paolo Scudieri (Anfia), Annalisa Stupenengo (Cnh Powertrain), Plinio Vanini (Autotorino). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie