Confindustria: Bonomi cambia governance, torna il direttivo

Al presidente diritto nomina e revoca del direttore generale

(ANSA) - ROMA, 04 GIU - Alla prima riunione del consiglio generale dopo l'elezione alla presidenza di Carlo Bonomi, Confindustria rivede la sua governance: torna il consiglio direttivo e scompare l'advisory board. Con questa prima ed immediata riforma interna viene anche attribuita direttamente al presidente la prerogativa di nomina e di revoca del direttore generale di via dell'Astronomia /che in precedenza avveniva su proposta del presidente al consiglio di presidenza). Sono novità, sostanziali, che vanno a rivedere l'assetto organizzativo che nel complesso era stato ridisegnato nel 2014 dalla 'commissione Pesenti (eliminando, tra l'altro, proprio il consiglio direttivo).
    Del nuovo consiglio direttivo faranno parte tutti i componenti del consiglio di presidenza, i past president di Confindustria, fino a 15 membri nominati dal presidente e fino a 3 'invitati' che potranno essere anche figure esterne al sistema di rappresentanza degli industriali: la nomina dei componenti non di diritto avverrà in una prossima riunione del consiglio generale, a luglio.
    Il consiglio generale ha anche individuato e nominato i gruppi tecnici, già previsti. Tra le novità, arrivano anche tre delegati del presidente su altrettante macroaree. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie