Intesa, mosse Ubi? Siamo ambiziosi

Rispondendo ad una domanda sul risiko bancario

"Siamo una banca ambiziosa". Così il presidente di Intesa Gian Maria Gros-Pietro, ha risposto a chi chiedeva se, in questo scenario di consolidamento del sistema bancario, il suo istituto potesse fare altre mosse nel risiko dopo quella su Ubi.

"E' un'operazione di mercato, c'è un'ops in corso, non posso commentare. Certamente è importante ci sia un consolidamento del nostro sistema bancario". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, parlando dell'ops di Intesa SanPaolo su Ubi. Di fronte ad operazioni di mercato, ha aggiunto, parlando a Circo Massimo, "è bene che la politica stia fuori". 

CDA UBI PRENDE ATTO L'offerta di Intesa è sorprendente, credo che abbia sorpreso tutti, abbiamo preso atto di quello che è successo". Lo ha detto Ferruccio Dardanello, consigliere di Ubi, lasciando l'istituto al termine del cda convocato dopo l'ops da parte di Ca' de Sass. "L'offerta arriverà" ha aggiunto, indicando che non è stato ancora dato mandato ai consulenti legali e finanziari.

UNICREDIT E BANCO-BPM, FUORI DA RISIKO "Riconfermo di non aver alcun interesse a fare operazioni di fusione e acquisizione e che non verremo coinvolti in alcuna transazione". Così l'a.d di Unicredit, Jean Pierre Mustier in un messaggio ai dipendenti, pubblicato sul portale interno del gruppo, di cui l'ANSA ha preso visione. Banco Bpm non entrerà in campo nella partita per Ubi, oggetto di un'ops di Intesa. "Mi sembrano cose che riguardavano altri. Noi stiamo facendo un piano stand alone, reduci da una fusione importante e andremo avanti per la nostra strada" ha detto Giuseppe Castagna, ceo di Banco Bpm, a margine dell'Abi, escludendo di avere all'esame opzioni di consolidamento nel risiko bancario.


   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie