Grecia: Roma terzo creditore dopo Berlino e Parigi

Italia esposta per 35,9 miliardi

L'Italia è il terzo creditore della Grecia con una esposizione complessiva, tra prestiti diretti e partecipazione ai meccanismi di salvaguardia europei, di 35,9 miliardi di euro, subito dopo Germania e Francia e davanti a Spagna. Nel dettaglio l'Italia ha un'esposizione diretta, in virtù di prestiti bilaterali, pari a 10,2 miliardi di euro, poi Roma ha concesso 25,7 miliardi di contributi al fondo salva-stati per un totale di 35,9 miliardi.

Il gradino più alto nel 'podio' dei principali Paesi creditori di Atene è occupato dalla Germania con 60 miliardi che stacca la Francia di 14 miliardi a quota 46 miliardi. Per quanto riguarda l'esposizione bancaria, gli istituti di credito tedeschi restano i più esposti verso la Grecia con 13,2 miliardi di dollari a fine 2014, quasi interamente verso banche locali, mentre quelle italiane restano a un livello molto più basso con 1,3 miliardi di dollari. E' quanto si ricava dalle tabelle della Bri, la banca dei regolamenti internazionali con sede a Basilea secondo cui Gran Bretagna e Usa viaggiano sui 12 miliardi e la Francia 1,6 miliardi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie