Cortina porta 'Una montagna di libri' tra i larici e il web

(ANSA) - VENEZIA, 12 LUG - Dall'autore di "Spillover" David Quammen a Linus, passando per Sandro Veronesi e Mahsa Mohebali, confrontandosi ed ascoltando anche in digitale sotto i larici e nelle sale di Cortina d'Ampezzo (Belluno). Si presenta così l'edizione 2020l della rassegna "Una montagna di libri", dall'11 luglio al 20 settembre. Un'edizione che si terrà prevalentemente in "carne ed ossa" - è stato detto -, ed è già un buon segnale, pur nel rispetto assoluto delle norme sulla sicurezza sanitaria Covid. "Una montagna di libri" farà di Cortina una grande festa intorno alle idee e alle pagine con circa l'80% degli incontri dal vivo, in ampie sale e all'aperto, sotto i larici, insieme ad alcune speciali conversazioni online.
    Dalle voci di grandi scrittori come David Quammen, autore del best-seller "Spillover", libro più letto in Italia durante la quarantena, ora con "L'albero intricato" (Adelphi), Sandro Veronesi, vincitore con "Il colibrì" (La nave di Teseo) del Premio Strega 2020, Francesco Guccini e Mahsa Mohebali, all'incontro con il docente di Harvard Steven Pinker. Insieme a pomeriggi di puro divertimento come quello con Linus, protagonista di un appuntamento speciale. "Una montagna di libri" porterà in quota autori del mondo e interpellerà i protagonisti dell'informazione. Il programma è stato presentato da Francesco Chiamulera, responsabile della manifestazione ampezzana. Sono intervenuti, tra gli altri, Cristiano Corazzari, Assessore alla Cultura della Regione Veneto, e Gianpietro Ghedina, Sindaco di Cortina d'Ampezzo.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie