Cultura

Morto Giorgio Lopez, doppiava Dustin Hoffman e Danny De Vito

Il fratello Massimo: 'È andato via un grande artista'

Si è spento a Roma a 74 anni Giorgio Lopez, uno tra i più grandi doppiatori italiani. A darne notizia su Facebook il figlio Gabriele, che insieme al fratello Andrea, ha seguito le orme del padre. "Caro Papà - ha scritto in un post - sei stato un lottatore encomiabile, ora puoi correre libero e recitare in infiniti spettacoli. Ti abbiamo amato molto". Lopez, che era il fratello maggiore di Massimo, ha dato la sua voce, tra gli altri, a Dustin Hoffman, Danny DeVito e John Cleese. Nato a Roma, Lopez era laureato in Lettere, oltre che diplomato all'Accademia nazionale d'arte drammatica "Silvio D'Amico". Nel luglio 2009 vinse il premio Leggio d'oro per la direzione del doppiaggio del film Houdini - L'ultimo mago e nel 2015 ricevette il "Premio alla Carriera" al "Festival delle voci d'attore".

"Mio fratello Giorgio questa mattina all'alba se n'è andato. E' andato via un grande artista, una grande mente, un filosofo, un saggio. Ma lui non si è spento, il suo spirito è forte, il suo spirito rimane. Rimane e rimarrà per sempre. Mi ha insegnato tantissimo, mi ha dato il coraggio per fare questo mestiere e quindi ce l'ho sempre con me qui nel cuore". E' il video messaggio affidato a Facebook di Massimo Lopez - visibilmente provato e con gli occhi coperti da degli occhiali scuri - per la morte del fratello Giorgio, uno dei più grandi doppiatori italiani, morto questa mattina a Roma a 74 anni. "Ciao Giorgio mio" scrive Lopez con lo sticker di un cuore.
   

Morto il doppiatore Giorgio Lopez, il fratello Massimo: "E' andato via un grande artista"

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie