Cronaca
  1. ANSA.it
  2. Cronaca
  3. Al via 'Vivere nella Comunità', terza edizione della Scuola Politica

Al via 'Vivere nella Comunità', terza edizione della Scuola Politica

L'Ad di Fs Luigi Ferraris premiato come Business Person of the Year. Lectio magistralis di Bernardo Giorgio Mattarella sulla 'La formazione della dirigenza pubblica'

'Verso una nuova Italia' è il titolo scelto per l’evento organizzato da Fortune Italia in collaborazione con la Scuola Politica “Vivere nella Comunità”. Con una lectio magistralis del professor Bernardo Giorgio Mattarella dal titolo “La formazione della dirigenza pubblica” si è tenuta a Roma, a palazzo Pallavicini Rospigliosi, l’inaugurazione della nuova edizione dell'iniziativa.

L'evento ha ospitato quest’anno la premiazione come Business Person of the Year di Luigi Ferraris, Amministratore Delegato di Ferrovie dello Stato e membro del Supervisory Board della Scuola Politica. Insieme a Luigi Ferraris sono intervenuti Maria Bianca Farina, presidente di Poste Italiane e Luca Dal Fabbro, Presidente di IREN, i quali hanno dialogato con i giovani presenti sull’importanza dei percorsi formativi per la nostra classe dirigente e sui futuri scenari del mondo del lavoro. L'evento ha visto la partecipazione di docenti, i membri del board e i partecipanti al percorso di studio scelti su oltre 1500 richieste giunte agli organizzatori nell’arco delle tre edizioni.

Luigi Ferraris durante il suo intervento, oltre a presentare il ruolo crescente di Ferrovie dello Stato per il sistema Paese, ha sottolineato i risultati raggiunti quest'anno e il piano di assunzioni del Gruppo FS che prevede 40mila nuovi ingressi nei prossimi 10 anni. "Sono orgoglioso di ricevere questo riconoscimento che condivido con tutto il Gruppo FS e che giunge al termine di un anno intenso e caratterizzato da importanti risultati raggiunti – ha dichiarato Luigi Ferraris - Abbiamo presentato il Piano Industriale decennale da 190 miliardi che mira, tra l'altro, a rendere la mobilità collettiva e la logistica due volani di sviluppo sostenibile del Paese; ad accrescere la capacità dell’infrastruttura ferroviaria di almeno il 20%, così da poter aumentare l’offerta di treni; a migliorare l’integrazione tra ferro e gomma e ad ammodernare tecnologicamente mezzi e infrastrutture anche grazie alla digitalizzazione e alla connettività. Per centrare questi obiettivi, insieme alla competenza e alla passione dei nostri oltre 80mila colleghi abbiamo ridefinito la governance del Gruppo associando le nostre società per comuni mestieri e missioni in quattro distinti poli di business: Infrastrutture, Passeggeri, Logistica e Urbano".

L’iniziativa formativa, gratuita per gli studenti grazie al sostegno delle imprese coinvolte fra cui Intesa Sanpaolo, Generali, Cassa Depositi e Prestiti, A2A e Istituto per il Credito Sportivo, intende così rafforzare sempre di più la preparazione e le competenze dei partecipanti, contribuendo alla formazione di nuovi leader e di una futura classe dirigente preparata che percepisca la responsabilità di essere “civil servant”.

Su questo tema Marcello Presicci, segretario generale della Scuola Politica, ha affermato che “in una fase estremamente delicata e complessa come quella attuale è necessario concorre alla creazione di momenti di dialogo, incontro e riflessione con grandi personalità del nostro Paese come ad esempio i membri del nostro board. Questi momenti sono utili e strategici per stimolare la passione civile dei giovani e aiutarli concretamente nel loro percorso di crescita. I luoghi propensi alla formazione quindi devono ritornare centrali per aiutare il paese a ritrovare le sue energie migliori. È solo da qui che si può ripartire”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA



Modifica consenso Cookie