Cronaca
  1. ANSA.it
  2. Cronaca
  3. 'Parlare poco apparire mai', in un film i 30 anni della Dia

'Parlare poco apparire mai', in un film i 30 anni della Dia

 L'intuizione di Giovanni Falcone, le esperienze degli uomini e delle donne che in quel sogno hanno creduto, e il lavoro nell'ombra che ha portato a sequestri e arresti eccellenti. I 30 anni della Direzione investigativa Antimafia sono raccontati nel film "DIA 1991 - Parlare poco Apparire mai", prodotto da Rai Cinema e 42° parallelo.
    La Dia nasce ispirata da Falcone: occorreva una struttura investigativa simile all'FBI, composta da personale specializzato nella lotta alla criminalità organizzata, di provenienza interforze. E' diventata operativa, però, solo dopo la strage di Capaci. E il film inizia da lì, da quel 24 maggio 1992, con le immagini di una telecamera a pochi centimetri dall'asfalto, ridotto a sterrato dall'esplosione. Quattro storie, con dieci voci narranti e la memoria di Falcone tenuta in vita dal magistrato Giuseppe Ayala. Dalla cattura di Bagarella, all'inchiesta Olimpia sulla 'ndrangheta, poi la cattura del boss della camorra casalese "Sandokan" Francesco Schiavone, e le infiltrazioni della criminalità organizzata nel Nord Italia: a raccontare sono gli uomini senza volto che hanno condotto le indagini, sempre nell'ombra, nascosti dal mefisto.
    Le loro testimonianze si alternano alle immagini delle teche RAI e a filmati inediti, in un passaggio dal presente al passato. Il film scritto da Diana Ligorio e con la regia di Leonardo Dalessandri, andrà in onda il 29 ottobre alle 21.20 Rai3.
    
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie