Vaticano,stop mandati illimitati associazioni internazionali

Per i fondatori il Dicastero può decidere dispensa

(ANSA) - CITTA DEL VATICANO, 11 GIU - Stop ai mandati illimitati per coloro che governano le associazioni internazionali di fedeli riconosciute o erette dalla Sede Apostolica e soggette alla vigilanza diretta del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita. Lo stesso dicastero con un decreto stabilisce che: "I mandati nell'organo centrale di governo a livello internazionale possono avere la durata massima di cinque anni ciascuno; la stessa persona può ricoprire un incarico nell'organo centrale di governo a livello internazionale per un periodo massimo di dieci anni consecutivi. Trascorso il limite massimo di dieci anni, la rielezione è possibile solo dopo una vacanza di un mandato".
    Le stesse disposizioni stabiliscono che "i fondatori potranno essere dispensati" da queste norme ma su espressa indicazione del Dicastero per i Laici.
    Ai destinatari principali del decreto, le nuove disposizioni aggiungono alcuni altri destinatari, ossia "altri enti a cui è stata concessa personalità giuridica e che sono soggetti alla vigilanza diretta del Dicastero per il Laici, la Famiglia e la Vita". Fra questi enti vi sono il Cammino Neocatecumenale, l'Organismo Internazionale di Servizio del Sistema delle Cellule Parrocchiali di Evangelizzazione, l'Organismo Mondiale dei Cursillos de Cristiandad e il Catholic Charismatic Renewal International Service (Charis). Queste norme non si applicano invece alle associazioni diocesane. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie