Covid:Lazio,per la prima volta rischio da 'alto'a 'moderato'

D'Amato, l'indice Rt è a 0.88, per cui è stabile

(ANSA) - ROMA, 28 NOV - "La classificazione del rischio complessivo nel Lazio per la prima volta è passata da 'alto' a 'moderato'. Questo è uno elemento importante, coerente con uno scenario di trasmissione pari a 1". Lo ha detto l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato, in conferenza stampa. D'Amato ha fatto un punto della situazione epidemiologica del Lazio: "Questa settimana è arrivata la conferma del famoso rt, che è pari a 0,88, per cui è stabile. Ma soprattutto la 'forchetta del livello di coerenza' ci dice che i numeri più alti sono sotto l'1, e ciò è molto importante.
    Importante - ha detto ancora l'assessore - anche l'incidenza ogni 100 mila abitanti: è la metà della media nazionale, e sono in discesa anche i trend dei casi e dei focolai. Sono risultati giunti grazie a misure adottate da molto tempo, come il numero dei test, per cui siamo la prima Regione italiana. Continuiamo su questo impegno che si è dimostrato importante nel contrasto alla pandemia". Infine "presto scenderanno in campo anche i test salivari - ha concluso D'Amato - test antigenici analoghi ai 'rapidi': cambia solo la modalità. Dopo la sperimentazione dello Spallanzani, siamo pronti a usare un'altra arma contro il virus". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie