Taglieggiano negozianti, arrestati 2 Cc Nas e agente Aise

Firenze, pretendevano denaro su verifiche loro attività

(ANSA) - FIRENZE, 20 NOV - Due carabinieri del Nas sono stati arrestati a Firenze, in esecuzione di custodia cautelare in carcere, con l'accusa di aver preteso somme di denaro da commercianti e professionisti, impegnandosi in cambio a soprassedere su presunte irregolarità riscontrate nel corso delle verifiche. Altre due persone sono finite ai domiciliari nell'ambito della stessa indagine: sono un appartenente all'Aise, già maresciallo della finanza, e un viticoltore. I due carabinieri erano già stati sospesi dal servizio e si trovavano agli arresti domiciliari dopo esser stati arrestati in flagranza, il 30 aprile 2020, mentre in un comune dell'hinterland si facevano dare 8mila euro da una dentista per scongiurare la chiusura del suo studio. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie