Non vogliono i migranti, minacce a sindaco Sardegna

Scritte sui muri ad Aritzo anche contro gestore hotel

 Scritte sui muri stamattina ad Aritzo con minacce al sindaco Gualtiero Mameli, contro l'arrivo di una quindicina di migranti che dovranno essere trasferiti in paese da tre strutture dell'Ogliastra. Le minacce oltre al primo cittadino sono indirizzate anche al gestore della struttura Hotel Castello - Gesar di Aritzo, che a partire dall'1 settembre dovrà ospitare i migranti.
    La disposizione del trasferimento è stata comunicata ieri al primo cittadino dalla Prefettura di Nuoro, cosa che ha alimentato tensioni all'interno della comunità, considerata l'emergenza legata alla pandemia Covid-19. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie