Criminalità:effetto Covid, in un anno calo delitti 18%

Dati Viminale, in controtendenza reati informatici (+20%)

(ANSA) - ROMA, 15 AGO - In un anno calo dei delitti del 18,2%: dai 2.338.073 del periodo 1 agosto 2018-31 luglio 2019 ai 1.912.344 registrati dall'1 agosto 2019 al 31 luglio di quest'anno. Una flessione attribuibile a lockdown per il Covid.
    Sono i dati forniti dal Viminale in occasione della conferenza stampa di Ferragosto della ministra dell'Interno Luciana Lamorgese.
    Il decremento ha riguardato quasi tutte le tipologie di delitto: dagli omicidi (-16,8%) alle rapine (-21,1%), dai furti (-26,6%) alle truffe (-11,3%). In controtendenza i reati informatici (+20%). Il Viminale evidenzia anche che il 70% dei 149 omicidi commessi in ambito familiare ha avuto donne come vittime; una quota salita al 75,9% durante il periodo di lockdown. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie