Coronavirus: positivo il cardinale vicario di Roma

'Ha la febbre ma le sue condizioni generali sono buone'

Il cardinale Angelo De Donatis, vicario generale di Roma, la diocesi del Papa, "dopo la manifestazione di alcuni sintomi, è stato sottoposto al tampone per il Covid-19 ed è risultato positivo. E' stato ricoverato al Policlinico Universitario Fondazione Agostino Gemelli". Lo rende noto il Vicariato.

Il cardinale Angelo De Donatis "ha la febbre, ma le sue condizioni generali sono buone, ed ha iniziato una terapia antivirale. I suoi più stretti collaboratori sono in autoisolamento in via preventiva", informa il Vicariato.

"Sto vivendo anche io questa prova, sono sereno e fiducioso - dichiara il cardinale De Donatis -. Mi affido al Signore e al sostegno della preghiera di tutti voi, carissimi fedeli della Chiesa di Roma! Vivo questo momento come un'occasione che la Provvidenza mi dona per condividere le sofferenze di tanti fratelli e sorelle. Offro la mia preghiera per loro, per tutta la comunità diocesana e per gli abitanti della città di Roma!".

Intanto fino al 3 aprile, in seguito alle ultime indicazioni governative contro l'emergenza, in tutte le chiese parrocchiali e non parrocchiali della Diocesi di Roma, aperte al pubblico, e più in generale agli edifici di culto di qualunque genere aperti al pubblico, viene interdetto a tutti i fedeli.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie