"Reazioni positive a hijab sportivo"

Oberrauch, scelta cosmopolita per la convivenza delle culture

(ANSA) - BOLZANO, 23 MAR - Ha suscitato scalpore la scelta della catena di negozi di articoli sportivi Sportler di inserire, tra i primi in Italia, nel loro catalogo il velo per atlete musulmane Nike Pro Hijab. "Le reazioni - dice l'ad di Sportler Jakob Oberrauch - per il momento sono solo positive, a parte qualche commento odioso sui social media".
    "Potevamo - ribadisce - vendere il velo - per così dire - sotto banco, per evitare polemiche, ma abbiamo preferito fare tutto alla luce del giorno. La nostra è stata una scelta consapevole e cosmopolita a favore della convivenza di diverse culture e religioni". Secondo Oberrauch, "ogni cliente ha il diritto di poter soddisfare le sue esigenze e ognuno ha il diretto di trovare il suo spazio nella società". "Sempre più donne musulmane fanno sport, in palestra oppure all'aperto, finalmente esiste una soluzione funzionale per il copricapo, visto che finora dovevano improvvisare con dei veli che però risultavano scomodi nella pratica dello sport", conclude.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie