Cronaca

Amianto: Larderello, Ona parte civile contro Enel

Oggi assemblea a Castelnuovo Val di Cecina, domani nuova udienza a Pisa

Ammessa la costituzione di parte civile dell’Osservatorio nazionale amianto (Ona) nel processo penale a carico dei dirigenti Enel imputati di omicidio colposo per la morte di tre operai per mesotelioma a Larderello. Domani la prossima udienza presso il Tribunale di Pisa.

"Già alla prima udienza hanno ricevuto conferma le doglianze dei famigliari delle vittime circa l’uso dell’amianto nel campo geotermoelettrico di Larderello e circa la sua pericolosità per la salute umana - afferma l'avvocato Ezio Bonanni, presdeinte -. L’Enel è stata chiamata come responsabile civile perché non può scaricare le sue responsabilità sui dirigenti e dovrà rispondere in solido con loro dei danni provocati".

L’Ona ha censito circa 200 casi di patologie asbesto correlate tra i dipendenti del solo campo geotermico di Larderello e prosegue la vertenza finalizzata a ottenere il risarcimento dei danni, al prepensionamento e alla rivalutazione delle pensioni già in essere. La onlus terrà un'assemblea pubblica su questi temi oggi presso il locale 'La Pista' in piazzale Roma a Castelnuovo Val di Cecina.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie