1 maggio:Cgil ricorda vittime strage Portella della Ginestra

Niente corteo ma cerimonia in cimitero e corona davanti cippo

(ANSA) - PALERMO, 01 MAG - La Cgil ha ricordato questa mattina la strage di Portella della Ginestra del primo maggio 1947 in cui furono uccise 11 persone, tra braccianti e contadini che partecipavano alla Festa del Lavoro. La commemorazione si è svolta prima al cimitero di Piana degli Albanesi e poi con la deposizione di una corona di fiori accanto al cippo che ricorda le vittime della strage. I loro nomi sono stati letti da Serafino Petta, 88 anni, uno dei sopravvissuti all'eccidio che allora era appena quattordicenne.
    Anche quest'anno, a causa del Covid, per via delle misure e dei divieti previsti, è stato annullato il tradizionale raduno e il corteo che dalla Casa del Popolo sfilava fino a Portella, accompagnato dalla banda del paese. Alla cerimonia è intervenuto il segretario della Cgil di Palermo Mario Ridulfo. Presente anche il gruppo dirigente del Pd guidato dal vice segretario nazionale Giuseppe Provenzano, dal segretario regionale Anthony Barbagallo, e da altri esponenti del partito. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie