Cagliari celebra nuova centenaria e 105 anni di nonna Adele

Festa e auguri del Comune per i 100 anni di Maria Pampagnin

Cagliari ha festeggiato la nuova centenaria. Maria Pampagnin ha felicemente spento le sue prime cento candeline tra l'affetto dei suoi cari e l'abbraccio ideale della cittadinanza.
    Nello stesso giorno, ha compiuto 105 anni Adele Anedda, a cui sono arrivati gli auguri dell'amministrazione comunale con la visita del presidente del Consiglio comunale, Edoardo Tocco.
    Per la nuova centenaria, durante i festeggiamenti in famiglia e dove nel giardino della casa si è svolta anche una funzione religiosa celebrata da don Alberto Medda, la consigliera comunale e presidente della Commissione Pari opportunità Stefania Loi, in rappresentanza della Municipalità di Cagliari, ha fatto dono alla signora Maria di una pergamena e una medaglia ricordo.
    Energica e di spirito, Maria nasce in Veneto nel 1920. Vissuta per un periodo importante in Africa, è sbarcata in Sardegna, ad Arborea, dopo essere sfuggita nottetempo a un attentato assieme al marito. Da Arborea si è trasferita a Cagliari col marito.
    Rimasta vedova è andata a vivere con la figlia, poi scomparsa prematuramente, e tuttora vive in quella casa circondata dall'amore della nipote e dei suoi pronipoti. "Sono tante le centenarie e i centenari di cui si fregia Cagliari. Segno di una buona qualità della vita, di un clima e un contesto ambientale invidiabili", ha commentato Stefania Loi.
    Tra queste, appunto, c'è anche la signora Adele, che ha compiuto 105 anni. Unica superstite di nove fratelli, è arrivata a Cagliari da Seui giovanissima e non ha più lasciato il capoluogo, accanto al marito, ora scomparso, Vittorio Putzolu.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie