Cagliari,obbligo mascherine per spesa

Nuova stretta da ordinanza sindaco, ok anche quelle autoprodotte

Mascherine obbligatorie per l'ingresso in tutti gli esercizi commerciali di Cagliari tenuti aperti dai provvedimenti nazionali e regionali. I dispositivi di protezione individuale potranno essere anche autoprodotti, "purché siano capaci di coprire efficacemente e completamente sia il naso che la bocca", mentre per i soli lavoratori delle attività economiche dovranno essere dotati anche di guanti da indossare. E' la principale novità della nuova ordinanza emessa dal sindaco del capoluogo sardo Paolo Truzzu.

Oltre a questo viene prevista la sanificazione delle strade, "prioritariamente, delle aree prospicienti ospedali, ambulatori, centri commerciali, mercati ed ipermercati, punti vendita di generi alimentari, farmacie, parafarmacie, banche ed uffici pubblici", Oltre alle pensiline del trasporto pubblico locale dell'azienda Ctm e dell'arredo urbano. Nel documento il primo cittadino conferma la chiusura dei cimiteri. parchi e delle aree cani, lo stop ai negozi di alimentari le domeniche e ribadisce che "è vietato ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dal territorio comunale, nonché all'interno del medesimo territorio, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute".

OPPOSIZIONE ALL'ATTACCO - Prime polemiche a Cagliari dopo l'ordinanza che obbliga i clienti a indossare le mascherine quando entrano negli esercizi commerciali. "Sono diventate "merce rara - protestano i consiglieri di opposizione Marzia Cilloccu e Fabrizio Marcello - anche per il personale sanitario per cui non si comprende come e dove i cittadini di Cagliari possano reperire i suddetti dispositivi, a meno che non ci si voglia riferire alle mascherine fatte in casa la cui efficacia non è certificata e garantita e che l'unico effetto sicuro che producono è coprire, o meglio mascherare, parte del viso".

E insistono: "L'unico effetto di questa ordinanza - continuano - potrebbe essere quello di vietare a tutti i cittadini privi di mascherine di recarsi a fare la spesa o di andare in farmacia. Chiediamo pertanto che il sindaco metta a disposizione dei cittadini quanto necessario per poter ottemperare alla necessità di tutelare tutta la cittadinanza verso i rischi del contagio da Covid 19

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie