Bufera vento, danni ingenti nel Nuorese

E in Ogliastra scoppia una vasto incendio nella notte

Le forti raffiche di vento che hanno sferzato per tutta la notte la provincia di Nuoro, interessando maggiormente le zone costiere di Siniscola e dell'Ogliastra, hanno creato ingenti danni. Alberi sradicati, tetti scoperchiati, comignoli fatti volare dal vento e tanti cartelli della segnaletica stradale spazzati letteralmente via dal forte maestrale. Impegnati per tutta la notte i vigili del fuoco, con circa 70 interventi portati a termine.

Momenti di apprensione si sono vissuti a Bari Sardo, sulla costa centro orientale sarda, tra gli abitanti di una zona rurale in località Piralei - per i quali non è stata tuttavia disposta l'evacuazione - dove ieri notte si è sviluppato un incendio che ha interessato una superficie di 10 ettari. I pompieri, visto il forte vento che ha alimentato le fiamme, sono riusciti ad avere la meglio sulle fiamme solo all'alba.

Per tutta la notte la Prefettura di Nuoro ha monitorato l'evoluzione degli eventi tramite il raccordo con gli enti che compongono il Centro di Coordinamento dei soccorsi. Per far fronte alle molte richieste di intervento il Comando dei Vigili del Fuoco di Nuoro ha potenziato le unità operative di soccorso con l'incremento di due squadre che resteranno attive fino a quando cesserà il maltempo.

Sono già una quarantina gli interventi effettuati tra ieri notte e questa mattina dai vigili del fuoco a Cagliari e in tutta la provincia per i disagi causati dalle forti raffiche di vento di burrasca che da ieri stano sferzando la Sardegna. Fortunatamente non si sono verificati particolari problemi, né persone ferite. I vigili del fuoco sono intervenuti in città per rami, alberi, pali dell'illuminazione e impianti semaforici pericolati. Decine le chiamate anche alla polizia municipale da parte dei cittadini di Cagliari per segnalare bidoni dell'immondizia finiti sulle auto, rami caduti e cornicioni pericolanti.

Per quanto riguarda i collegamenti marittimi, regolari quelli con Carloforte, mentre la nave Ariadne che sarebbe dovuta partire ieri sera per Palermo è rimasta in porto e partirà oggi pomeriggio, quando le condizioni meteo lo consentiranno. La nave Dada in arrivo nel capoluogo da Civitavecchia via Arbatax, giungerà in porto alle 18.30 anziché alle 10.30.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere