Scuola,da amministrativi no al contratto

Protesta Cagliari, "mortificati giuridicamente e economicamente"

(ANSA) - CAGLIARI, 28 FEB - Non solo docenti e bidelli. Anche gli ex segretari delle scuole, ora Dsga, e assistenti amministrativi e tecnici sono arrabbiati per la firma del nuovo contratto tra i sindacati Cgil, Cisl e Uil e il ministero dell'Istruzione. Questa mattina anche a Cagliari, in concomitanza con analoghe proteste in tutta Italia, i lavoratori hanno manifestato la loro delusione con un flash mob davanti alla sede dell'Ufficio scolastico regionale. I dipendenti sono stati poi ricevuti negli uffici di piazza Galilei. "Chiediamo la riapertura del contratto - spiega Andrea Pala, presidente regionale dell'Anquap - chiuso troppo velocemente e che ci mortifica sotto il profilo giuridico e sotto quello economico.
    Qualora non fosse possibile, la soluzione potrebbe essere la definizione di una nuova sequenza contrattuale per risolvere tutti i problemi".
    Durante il flash mob i lavoratori si sono schierati nelle scale davanti alla sede dell'Ufficio scolastico mostrando i cartelli con le loro rivendicazioni. Una scuola che continua la mobilitazione: la settimana scorsa erano scesi in piazza in tutta Italia i docenti. Nel mirino il nuovo contratto. "Così - avevano detto gli insegnanti - si svilisce il nostro ruolo".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie