Covid: Puglia verso conferma in giallo avvia vaccinazioni

Si parte sabato. Lunedì toccherà agli over 80

(ANSA) - BARI, 18 FEB - In attesa di conoscere in quale fascia sarà collocata la Puglia dal ministero della Salute (l'ipotesi è la conferma della zona gialla), la Regione ha organizzato il piano vaccinale per la "Fase 2": si parte sabato da Bari con docenti e dipendenti delle scuole, poi da lunedì toccherà anche agli over 80. Compatibilmente con il numero di vaccini a disposizione, la Regione ha intenzione di procedere parallelamente con le somministrazioni ad anziani e mondo scolastico. L'assessore alla Sanità, Pierluigi Lopalco, ha chiesto "Uno sforzo corale" per quella che sarà la più grande campagna vaccinale di massa. Le incognite sono diverse, non solo organizzative: la variante inglese preoccupa perché potrebbe, oltre che far lievitare i contagi, rallentare la macchina vaccinale pugliese. Dal report settimanale della fondazione Gimbe, però, arriva la conferma di un miglioramento della situazione epidemiologica: per la quarta settimana consecutiva, infatti, si riduce l'aumento dei nuovi contagi. Nella settimana dal 10 al 16 febbraio è stato registrato un incremento percentuale dei casi totali di contagio da Covid del 4,6%, la settimana scorsa era stato del 4,8%, prima ancora del 5,7% e del 6,2%. Quindi, pur essendoci una circolazione del Covid-19, la curva epidemiologica è in flessione. Cala anche il dato relativo all'incidenza, passata dai 320 casi ogni 100mila abitanti di una settimana fa ai 304 positivi attuali. Si riduce anche il numero dei ricoveri Covid: secondo l'ultimo report di Agenas, l'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, nelle terapie intensive il 27% dei posti letto è occupato da pazienti Covid, contro il 28% della settimana scorsa, tre punti in meno rispetto alla soglia critica fissata al 30%; mentre nell'area medica, che comprende i reparti di malattie infettive, pneumologia e medicina interna, l'occupazione rilevata è pari al 36%, quattro punti percentuali in meno rispetto al limite fissato dal ministero della Salute.
    Nel bollettino quotidiano oggi sono stati registrati 844 contagi su 10.033 tamponi: 326 in provincia di Bari, 88 in provincia di Brindisi, 59 nella provincia Bat, 102 in provincia di Foggia, 75 in provincia di Lecce, 185 in provincia di Taranto, 5 residenti fuori regione, 4 casi di residenza non nota. Sono stati rilevati 37 decessi: 19 in provincia di Bari, 2 in provincia Bat, 3 in provincia di Brindisi, 4 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Lecce, 5 in provincia di Taranto. In tutto da quando è cominciata la pandemia sono morte 3.709 persone; tra i decessi anche quello del medico di Locorotondo, Ubaldo Amati, 65 anni, morto al Policlinico di Bari dopo aver contratto il Covid-19, è il 324 medico deceduto in Italia. Il sindaco di Locorotondo, Antonio Bufano, ha proclamato per domani il lutto cittadino. Amati era un neurologo in pensione, era tornato a lavoro per aiutare a circoscrivere un focolaio in una Rsa di Locorotondo, dove probabilmente si è infettato". Sono 98.484 i pazienti guariti (+3.112), pertanto calano gli attualmente positivi a 35.729, a fronte dei 38.034 di ieri (-2.305). I pazienti ricoverati sono 1.442, ieri erano 1.470 (-28). Il totale dei casi positivi Covid in Puglia dall'inizio dell'emergenza è di 137.992. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie