Press Release

Strip led: cosa sono, vantaggi e consigli per l’acquisto delle strisce led

 © ANSA
COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale SEO Cube S.r.l.

La praticità di utilizzo e la versatilità sono le caratteristiche che rendono gli strip led (in italiano strisce led) dei prodotti sempre più apprezzati e, soprattutto, ricercati sul mercato. Ne parliamo con il team di Luceled.com, il sito del marchio de Sanctis Light & Design, leader nel settore dell’illuminazione abbinata all’arte decorativa. Le opere del brand, realizzate in gesso ceramico ma non solo, sono perfette per dare vita ad ambienti eleganti e originali, con caratteristiche speciali e ben riconoscibili.

La tecnologia led

L’illuminazione led si basa su diodi che hanno la capacità di emettere luce (led non è altro che l’acronimo di Light Emitting Diode). Si tratta di un tipo di illuminazione che si basa su una tecnologia all’avanguardia che fa riferimento ai semiconduttori: la migliore efficienza energetica è solo uno dei tanti benefici di cui si può usufruire, insieme con la riduzione totale della potenza che viene assorbita e la durata prolungata. Entrando nel dettaglio delle strisce led, si tratta di elementi formati da una struttura che accoglie al proprio interno un circuito stampato, che a sua volta ospita una serie di led e delle resistenze.

Come funzionano gli strip led

Le strisce led possono emettere una luce che può essere bianca o di tonalità variabile. La luce bianca può essere fredda, calda o naturale; per quel che riguarda i modelli a luce variabile, invece, un sistema di miscelazione permette di cambiare colore: sono i cosiddetti led rgb. La tensione delle strisce a led di solito è di 12 o 24 V. Se lo si desidera, è possibile modulare l’intensità luminosa attraverso dei dispositivi ad hoc, chiamati dimmer. In commercio ci sono vari modelli di strisce led, vendute a rotoli, la cui potenza va da un minimo di 400 lumen per metro a un massimo di 4mila.

Dove collocare le strisce led

L’arredamento della casa può trarre un notevole vantaggio dall’adozione delle strisce led, che tuttavia possono essere impiegate anche nei locali commerciali o negli uffici. L’efficienza luminosa è uno dei primi fattori che devono essere presi in considerazione in vista dell’acquisto delle strip: essa viene misurata in Watt o in lumen e corrisponde, in sostanza, alla capacità che la striscia ha di trasformare in luce l’energia. La tecnologia delle strisce a led è innovativa e contribuisce non solo a migliorare l’estetica degli ambienti, ma soprattutto a contenere l’impatto energetico.

I vantaggi degli strip led

Le strip led sono davvero facili da installare e possono essere applicate in qualunque punto, dai mobili ai pavimenti; esse si adattano anche agli intercapedini o agli angoli più stretti, e di conseguenze offrono una notevole libertà di scelta. La creazione di giochi di luce attraverso diversi colori è un ulteriore valore aggiunto, in quanto consente di modulare la resa cromatica a seconda delle preferenze individuali. In vista di un acquisto, conviene prestare attenzione alla capacità di dissipazione, alla resa cromatica e alla temperatura massima che la striscia led è in grado di raggiungere. Le prestazioni delle strip dipendono, nel complesso, dallo spessore del supporto semiconduttore e dall’assemblaggio del circuito; in pratica, dalla qualità costruttiva complessiva.

Come si collegano le strisce led

Il collegamento delle strisce led può essere effettuato in modo molto semplice attraverso la connessione con l’alimentatore. Una volta che i due poli sono stati inseriti nel dispositivo, si può applicare un interruttore che permette di intervenire sull’accensione delle luci e sul loro spegnimento. Nulla vieta, poi, di collegare più di una striscia: a questo scopo devono essere impiegati dei connettori appositi, grazie a cui si può incrementare la lunghezza totale. In alternativa, è sufficiente collegare i fili elettrici alle estremità a mano per creare un ponte.

Le dimensioni delle strisce led

Le strisce led si caratterizzano per una lunghezza di solito compresa tra 1 e 5 metri, ma ovviamente nel caso di modelli non standard le misure possono essere differenti. Gli alimentatori collegati con le componenti devono essere di ottima qualità, ed è per questo che conviene sempre affidarsi a marchi conosciuti. Nel momento in cui si procede all’installazione si può tagliare la striscia a seconda delle proprie necessità: sulla struttura sono indicati i punti in cui si può procedere con il taglio avendo la certezza di non compromettere l’efficienza del prodotto. Il rotolo delle strisce led, infatti, ospita i chip di semiconduttori con i diodi che operano come sorgenti luminose.

Quali sono le strisce led migliori

Non esiste una specifica tipologia di striscia led da preferire, in quanto si tratta sempre di capire quali sono le esigenze che devono essere soddisfatte. Sono molto vendute, per esempio, le strisce adesive, che evitano il ricorso a viti di fissaggio o chiodi per poter essere installate. Altrettanto apprezzate sono le strip impermeabili, pensate per essere collocate all’aria aperta, in giardino o sul terrazzo.

  • SEO Cube S.r.l.
  • 06 aprile 2020
  • 16:17

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie