Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale PRIMA PAGINA ITALIA

La miopia nel terzo millennio – Dottor Gianvito Tavano

Dottor Tavano: alimentazione, visite oculistiche frequenti e integratori alla base della prevenzione.

PRIMA PAGINA ITALIA

Le previsioni sull'andamento della miopia ci portano ad affermare che già entro il 2050 la metà della popolazione mondiale sarà miope e già in Asia il 100 per cento dei giovani è occhiale dipendente. Il punto con il Dottor Gianvito Tavano. 

 

Dottor Tavano, perchè questo incremento? Quali sono le cause della progressione della miopia? 

Le cause vanno ricercate, fondamentalmente, nell'incremento dell'utilizzo della visione per vicino soprattutto nei giovani. L'età di insorgenza tipica della miopia va dagli 8 ai 13 anni.

 

E' questa l'unica causa della miopia?

No, sicuramente giocano un ruolo importante fattori ambientali, alimentazione, familiarità e alterazioni del ritmo sonno-veglia.

 

Cosa si può fare per contrastare questa escalation della miopia? 

Intanto fare della pause opportune che possono essere quantizzate in un minuto o un minuto e mezzo ogni 20 - 30 minuti di utilizzo del computer il cui monitor è migliore rispetto a tablet e smartphone. Poi cercare di rilassare l'accomodazione, cioè la contrazione del muscolo ciliare, guardando lontano, ad esempio fuori dalla finestra. Aumentare la vita all'aria aperta, migliorare l'alimentazione e fare uso di integratori specifici

 

Non si può fare altro?

Si, fortunatamente, oggi la tecnologia ci viene in aiuto. Sono, infatti, presenti sul mercato nuove lenti che rallentano la progressione miopica in media del 67%. Queste lenti creano un volume di segnale di fronte alla retina rallentando l'allungamento dell'occhio. Sono di facile adattamento nel bambino, due bambini su tre, infatti, non cambiano gradazione dopo un anno. La visita oculistica, però, resta il primo indispensabile gradino di riferimento. 

In sintesi, buon senso con l'uso dei monitor, alimentazione, integratori, ausili tecnologici e visita oculistica. Non dimentichiamo che una buona correzione ottica è sempre il primo freno nell'evoluzione della miopia

Altri contenuti:

Sindrome da visone al computer: come riconoscerla. Dott Gianvito Tavano oculista

 

Dott. Tavano: gravidanza e possibili disturbi visivi

 

Correggere i difetti refrattivi. Ne parliamo con il dott. Gianvito Tavano, oculista.

 

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale PRIMA PAGINA ITALIA

Modifica consenso Cookie