Covid: esperta, mercato piccole case vivo grazie a stranieri

Tra italiani cresce la tendenza a spostarsi 'fuori porta'

(ANSA) - TORINO, 16 NOV - "Gli stranieri sono la risorsa che tiene vivo il mercato immobiliare piemontese" nell'anno della pandemia Covid. Lo afferma Kety Boldrini, studiosa dei fenomeni del cambiamento in atto nel mercato immobiliare e Consulente Tecnico D'Ufficio del Giudice presso il Tribunale di Torino.
    "La pandemia rivela aspetti sociali inediti e interessanti. - osserva l'esperta - Gli immigrati regolari stabilmente insediatisi in regione dimostrano un'attitudine al risparmio e alla progettualità di vita che storicamente ritroviamo ormai soltanto nella generazione degli anni del boom economico".
    "In questo momento di flessione del mercato immobiliare sono loro a mantenere viva la fascia di prezzo dei mono e bilocali, il tipico camera o due camere, cucina e bagno acquistandoli a titolo d'investimento e senza ricorso alcuno al credito bancario, a differenza invece degli italiani".
    "I nostri connazionali invece - conclude Kety Boldrini - sino a poco prima dello scoppio dell'emergenza orientati per lo più alle soluzioni abitative centrali nei quartieri più prestigiosi dei capoluoghi piemontesi, stanno via via invece progressivamente riscoprendo sempre più il valore della casa fuori porta con annesso giardino, presupposto sempre più richiesto per garantirsi a piacimento una salutare 'ora d'aria' anche fra le mura domestiche". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie