Scuola: presidio statico Pas e Studenti Uniti ad Ancona

'Aprite le scuole' in 50 davanti a Regione Marche

(ANSA) - ANCONA, 02 MAR - "No dad, aprite le scuole". Una cinquantina di persone, tra insegnanti, studenti e genitori, hanno manifestato oggi pomeriggio davanti a Palazzo Leopardi, una delle sedi della Regione Marche. Un presidio statico indetto dal comitato Priorità alla scuola e da Studenti Uniti per contrastare l'ordinanza del presidente Francesco Acquaroli che la settimana scorsa ha chiuso tutte le scuole superiori delle Marche e anche le seconde e terze medie delle provincie di Ancona e Macerata, e contro l'ordinanza della sindaca di Ancona Valeria Mancinelli che ha chiuso da oggi, solo per suo capoluogo, tutte le scuole di ogni ordine e grado, compresi i nidi. Striscioni per ribadire l'importanza della didattica in presenza ("la scuola è una orchestra suona bene se suona insieme"), e cori "Acquaroli buffone", si sono susseguiti durante il presidio ancora in atto alle 16:30. Una mamma ha preso il microfono per dire che la figlia, a causa della Dad, si sta lasciando andare ed è diventata anoressica. Entro domani il Tar si dovrebbe pronunciare sulla sospensiva dell'ordinanza del governatore Acquaroli, dopo il ricorso presentato ieri da alcuni genitori. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie