2 giugno, cerimonie in forma ridotta nelle Marche

Appelli a coesione e solidarietà dai social

(ANSA) - ANCONA, 02 GIU - Cerimonie in tutte le Marche per la Festa della Repubblica, ma in forma sobria e 'ridotta', a causa delle misure anticontagio con alzabandiera e lettura del messaggio del presidente della Repubblica Mattarella ai prefetti, senza la presenza di pubblico e con un numero di autorità contingentate. Ad Ancon, non c'è stato il tradizionale dispiegamento del tricolore dalla Torre dell'Orologio in piazza del Plebiscito, sostituito da una cerimonia al Monumento di Caduto al Passetto, organizzata dal prefetto Antonio D'Acunto (che ha tenuto un breve discorso ricordando anche le le vittime della pandemia), alla presenza del sindaco Valeria Mancinelli, del presidente del Consiglio regionale Antonio Mastrovincenzo, del presidente dell'Anpi Tamara Ferretti. A Pesaro il sindaco Matteo Ricci ha assistito all'alzabandiera, insieme al prefetto Lapolla e al presidente della Regione Luca Ceriscioli. Molti gli appelli alla solidarietà lanciati soprattutto via social.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie