Sanità, Centro NeMo anche ad Ancona

Entro febbraio 2020, 12 posti letto 2 day hospital e ambulatori

"Un avamposto di civiltà" che mancava ad Ancona e che sarà al servizio di tutta la fascia adriatica per le persone affette da malattie neuromuscolari e per famiglie e associazioni che li assistono. Le parole del direttore generale degli Ospedali Riuniti di Ancona Michele Caporossi definiscono il nuovo centro clinico NeMo che verrà predisposto al quinto piano entro febbraio 2020: un team multidisciplinare prenderà in carico "globale" persone con malattie come Sclerosi laterale amiotrofica, Atrofia muscolare spinale o distrofie muscolari, gravemente invalidanti e con percorsi di assistenza e cura complessi. Con la firma del protocollo voluto dalla Regione Marche, che coinvolge varie associazioni e il centro NeMo (NeuroMuscular Omnicenter), già presente a Milano, Roma, Messina e Arenzano (Genova), la "realtà diventa più bella del sogno", ha chiosato Alberto Fontana (presidente NeMo). Alla firma, tra gli altri, il presidente della Regione Luca Ceriscioli e il rettore della Politecnica Marche Sauro Longhi.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere