Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Svastica al Parco, Magni: 'Attacco ai valori democratici'

Svastica al Parco, Magni: 'Attacco ai valori democratici'

Senatore Verdi-Si, episodi di Milano e Firenze sono inquietanti

MILANO, 19 febbraio 2023, 19:58

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Ciò è che è accaduto stamattina a Milano è grave. Si è violato un luogo di memoria, un tempio sacro che ricorda alla comunità la storia di quei luoghi e i sacrifici che hanno dato vita alla nostra Repubblica". Così il senatore dell'Alleanza Verdi e Sinistra Tino Magni l'enorme svastica comparsa questa mattina vicino al Monumento al Deportato nel Parco Nord Milano, nella parte che rientra nel Comune di Bresso.
    "Se colleghiamo i fatti di oggi con quello che è successo ieri a Firenze - aggiunge Magni - il quadro è inquietante: c'è chi si sente libero di poter colpire i valori fondanti della nostra democrazia sia nei monumenti che ci ricordano il passato sia davanti alle istituzioni che educano al futuro. Dobbiamo restare vigili e far sì che questo non si ripeta più".
    "Ecco quello che succede ad ammiccare e tollerare continuamente a quel mondo che dovrebbe essere solo un brutto ricordo" il commento di Michele Foggetta, consigliere comunale di Sinistra Italiana a Sesto San Giovanni. Ma "noi - ha aggiunto - siamo ancora i partigiani e le partigiane che li hanno cacciati e siamo pronti a farlo di nuovo".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza