Italia e Olanda a cimitero Bergamo, omaggio a vittime Covid

Deposte corone fiori con Mancini, Vialli, Oriali,Percassi e Gori

Commozione e raccoglimento al cimitero Monumentale di Bergamo, dove le delegazioni della federcalcio italiana e di quella olandese, assieme al sindaco Giorgio Gori e al presidente dell'Atalanta, Antonio Percassi, hanno reso omaggio alle vittime del coronavirus, a poche ore dalla sfida di Nations League.

In raccoglimento davanti alle corone di fiori delle due federazioni anche il ct della Nazionale Roberto Mancini, il capodelegazione Gianluca Viallli e il team manager Gabriele Oriali, ringraziati dal sindaco di Bergamo. "E' una giornata importante, come la decisone della Figc di disputare questa partita a Bergamo, dove la Nazionale non giocava da tanti anni - ha spiegato Gori -. E' un segnale di attenzione e omaggio a tutte le persone che hanno perso la vita per l'epidemia fra marzo e aprile. Mi sembra ci sia nei confronti di Bergamo un'attenzione, una sensibilità di cui siamo grati e onorati. Riceviamo questi segni come messaggi di fiducia che incoraggiano a ripartire, a fare del nostro meglio per rimetterci in piedi".

In segno di solidarietà e vicinanza alla città di Bergamo, è stato allestito un enorme tricolore sulla curva nord del Gewiss Stadium, dove sono stati invitati i sindaci dei 243 comuni della provincia italiana più colpita dal coronavirus, e una delegazione degli ospedali Papa Giovanni XXIII e Humanitas. "Credo che tutti i cittadini apprezzino - ha notato Gori -. Il calcio ora si gioca senza pubblico, però i sindaci con le loro fasce le rappresenteranno le comunità, come il 28 giugno proprio qui quando assieme al presidente Mattarella abbiamo commemorato le vittime del Covid".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano



        Modifica consenso Cookie