DNA più 'giovane' con dieta mediterranea

Studio UK, proteggerebbe 'cappucci protettivi' dei cromosomi

(ANSA) - MILANO, 28 MAR - Che la dieta mediterranea faccia bene è risaputo. La vera novità è che questa stessa dieta rallenta "l'invecchiamento" del proprio DNA. A confermarlo è uno studio inglese riportato dal sito In a Bottle (www.inabottle.it) in un approfondimento sul tema alimentazione e salute.
    La scoperta arriva da alcuni ricercatori dell'Università di Exeter, in Gran Bretagna, che hanno seguito per 10 anni lo stato di salute di circa 5.000 persone, concludendo che "chi segue la famosa dieta mediterranea aiuta il proprio DNA a restare giovane e sano". La scoperta è arrivata osservando i telomeri, ossia i 'cappucci protettivi' del DNA il cui progressivo accorciamento è correlato all'invecchiamento cellulare e a numerose patologie legate all'età. Dallo studio emerge, infatti, che "chi mangia secondo le regole della dieta mediterranea mantiene i telomeri più lunghi e sani, rallentando l'invecchiamento genetico dei cromosomi e proteggendo il DNA da diverse malattie".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano



Modifica consenso Cookie