Liguria

Ex Ilva: sindacati, Cig impropria con mercato in ripresa

Ma al momento nessuna iniziativa di lotta

(ANSA) - GENOVA, 08 GIU - "Riteniamo la richiesta di cassa integrazione impropria e la rigettiamo a fronte di un mercato dell'acciaio in fortissima ripresa". Lo affermano in un comunicato unitario Fiom, Fim e Uilm e l'rsu di Acciaierie d'Italia che oggi si sono riuniti per condividere le azioni da intraprendere di fronte alla richiesta di 13 settimane di cassa integrazione ordinaria per tutti i lavoratori di Cornigliano avanzata dall'azienda a partire dal 28 giugno.
    "Denunciamo inoltre - dicono ancora i sindacati - la mancanza di investimenti sul sito genovese e chiediamo alla direzione aziendale di ritirare il provvedimento". Nessuna iniziativa né dichiarazione di sciopero per ora in attesa che l'azienda risponda alla richiesta di incontro dei sindacati che rivendicano inoltre iun bonus del 3% dello stipendio, pattuito nell'accordo del 2018 con l'arrivo di ArcelorMittal, ma pagato solo il primo anno.
    "Il mercato siderurgico è in forte ripresa - ricordano i sindacati - e i nostri impianti sono impantanati nella costante dialettica tra poteri dello Stato. La direzione scarica sui lavoratori tali contraddizioni. Il Governo non può rimanere in silenzio di fronte a tale comportamento aziendale. Non rimarremo passivi di fronte a tali scelte". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        MyWay Autostrade per l'Italia
        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie