Pesca: associazioni, tavolo Mipaaf riconvocato tra 15 giorni

Bene al lavoro per calmierare gli effetti del caro gasolio

Redazione ANSA ROMA

Il Tavolo di crisi del settore della pesca al Mipaaf resta aperto permanentemente e verrà riconvocato entro 15 giorni per andare avanti in un percorso di interlocuzione per garantire la sostenibilità delle imprese e l'approvvigionamento di prodotti ittici per le famiglie italiane. Lo fanno sapere Federpesca, Alleanza delle Cooperative italiane e Coldiretti Impresa Pesca, soddisfatte della riunione con il sottosegretario Francesco Battistoni per mettere in campo misure per calmierare gli effetti del caro gasolio che hanno messo in ginocchio gli operatori. "In questa ultima settimana sono stati fatti passi avanti importanti", ricordano le associazioni, con il ministero che ha comunicato la firma del decreto direttoriale che permetterà alle imprese di presentare le domande per ottenere il contributo del fondo filiere da 20 milioni di euro. Nel frattempo, fanno sapere le sigle, l'agenzia delle entrate ha rilasciato i codici per la compensazione del credito d'imposta per il primo trimestre 2022 ed è stato confermato l'impegno del Governo a prorogarlo anche al secondo trimestre nella discussione parlamentare delle prossime settimane. Insieme a questo si procederà ad utilizzare le risorse del fondo Feampa per compensare i maggiori costi sostenuti dalle imprese in questi mesi e si valuterà di concedere un fermo facoltativo per le giornate di sospensione dell'attività. Le associazioni hanno quindi chiesto di sollecitare il tavolo con il ministero del Lavoro per attivare la cassa integrazione per il settore, che rappresenterebbe "uno strumento fondamentale di sostegno per imprese e lavoratori".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie