Illy cresce in Brasile e vara l'Università per i coffee lovers

+85% dal 2019 al 2022, ma la casa di Trieste vede ancora margine

Redazione ANSA SAN PAOLO
(ANSA) - SAN PAOLO, 21 SET - Illy ha inaugurato oggi a San Paolo la sua seconda filiale brasiliana dell'Università del caffè, la prima iniziativa realizzata in Brasile per i professionisti dell'ospitalità e i coffee lovers. Un piano che punta ad ampliare la forza del marchio della casa di Trieste sul mercato brasiliano, dove dal 2019 al 2022 ha già registrato una crescita dell'85% e dove vede buoni margini di mercato, secondo quanto spiega il general manager di Illy Caffè per l'America del Sud, Federico Canepa, 55 anni, brasiliano di famiglia genovese, per una vita intera dedicata al caffè.

Il nuovo progetto si aggiunge a quello avviato nel 2000 in collaborazione con l'Università di San Paolo, in quel caso diretto alla formazione dei produttori, che in aggiunta al Premio Ernesto Illy, in Brasile dal 1991, ha lo scopo di reperire le migliori qualità di caffè, destinato a formare il blend dinamico della casa italiana.

"Le produzioni - spiega Canepa - arrivano principalmente dagli Stati del Minas Gerais, di San Paolo, dal Paranà e di Espirito Santo", dove Illy seleziona da anni, ed aiuta i fazendeiros nella raccolta e nella conservazione del prodotto, grazie al suo ramo di azienda Sperimental Agricola do Brasil.

Tra le altre iniziative, in passato Illy a San Paolo ha collaborato anche con la favela di Paraisopolis, una delle realtà più grandi della metropoli sudamericana. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie