La Formula 1 torna a Imola anche nel 2021

Confermata Monza il 12 settembre. Domenicali: 'Non è stato facile'

Redazione ANSA BOLOGNA

La Formula Uno torna a Imola anche nel 2021: a causa dei rinvii da parte di Australia e Cina, il Gp sul circuito del Santerno sarà inserito nel calendario che la Fia, il 18 aprile.

Cambia il calendario di F1 per l'anno in corso causa covid. La stagione non partirà più come di consueto dal gp d'Australia, ma dal Bahrein il 28 marzo. Il gran premio di Imola sarà il 18 aprile, confermata Monza il 12 settembre. In tutto saranno 23 gare. La pandemia ha reso impossibile iniziare la stagione a Melbourne, il Gran Premio d'Australia si svolgerà il 21 novembre, e sarà la terz'ultima corsa della stagione anzichè la prima come da tradizione consolidata. "A causa delle restrizioni in materia di viaggi, fa sapere la Fia, anche il gran premio di Cina non si svolgerà nella data prevista", anche se non ne è stata ancora indicata una nuova. Imola torna nel calendario della Formula 1, si correrà il 18 aprile. Il numero di gare per il 2021 rimarrà a 23, che è il più alto di sempre in Formula 1. La stagione comincerà una settimana più tardi del previsto e terminerà il 12 dicembre ad Abu Dhabi.

Il nuovo calendario della stagione 2021 di F1:

28 marzo gp del Bahrein
18 aprile gp dell'Emilia Romagna
9 maggio gp di Spagna
23 maggio gp di Monaco
6 giugno gp dell'Azerbaigian
13 giugno gp del Canada
27 giugno gp di Francia
4 luglio gp d'Austria
18 luglio gp di Gran Bretagna
1 agosto gp d'Ungheria
29 agosto gp del Belgio
5 settembre gp d'Olanda
12 settembre gp d'Italia
26 settembre gp di Russia
3 ottobre gp di Singapore
10 ottobre gp del Giappone
24 ottobre gp degli Usa
31 ottobre gp del Messico
7 novembre gp del Brasile
21 novembre gp d'Australia
5 dicembre gp dell'Arabia Saudita
12 dicembre gp di Abu Dhabi

Resta da definire la data del gp di Cina, inizialmente prevista per il 2 maggio.

"Non è stato semplice": così il presidente e ad della F1 Stefano Domenicali dopo il varo del nuovo calendario del 2021, sul quale comunque incombe sempre l'incubo del covid. "Siamo contenti - ha detto Domenicali - di poter confermare il numero di gare che avevamo pianificato. La pandemia non ci sta ancora permettendo un ritorno alla normalità, ma abbiamo mostrato nel 2020 che possiamo correre in sicurezza e che abbiamo competenze e esperienza per poter disputare la nostra stagione". Il manager si è detto "felice" di aver potuto inserire nel calendario a novembre il Gp d'Australia e "stiamo lavorando con le autorità cinesi per trovare una soluzione per gareggiare nel 2021, se la situazione cambierà. Siamo molto contenti di annunciare il ritorno di Imola: sappiamo che i tifosi stanno attendendo il ritorno in pista dopo la pausa invernale in Bahrain. Naturalmente la situazione legata al Covid-19 è fluida, ma abbiamo le competenze per correre in sicurezza anche nel 2021".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie