Campania

Calcio, dopo aggressione a figlia, Grassadonia ancora scosso

Alle 14 Adriatico blindato per Pescara-Salernitana

(ANSA) - PESCARA, 10 MAG - A poche ore dalla gara di campionato Pescara-Salernitana (fischio d'inizio alle 14), c'è massima allerta nel capoluogo adriatico dopo l'aggressione alla figlia del tecnico pescarese, Gianluca Grassadonia, avvenuta a Salerno. Ieri la società pescarese ha annullato la consueta conferenza stampa della vigilia del tecnico abruzzese, che è di Salerno dove vive anche la sua famiglia.
    Tantissimi, nelle ultime ore, gli attestati di stima arrivati al trainer abruzzese da Salerno, ma anche da tutto il mondo dello sport. Probabile che anche al 91' del match odierno la società pescarese decida di non far rilasciare dichiarazioni all' allenatore, ancora molto scosso da quanto accaduto, e per evitare qualsiasi tipo di strumentalizzazione. Già da questa mattina tutta la zona intorno allo stadio Adriatico è presidiata dalle forze dell'ordine. La Questura di Pescara da giorni aveva previsto un notevole rinforzo del servizio d'ordine all'esterno e attorno allo stadio.
    Il tradizionale mercato del lunedì di via Pepe è stato spostato a domani. Pescara-Salernitana è storicamente una gara ad alta tensione per via della rivalità esistente fra le due tifoserie. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie