Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Calabria
  1. ANSA.it
  2. Calabria
  3. Sanità: sit-in a Castrovillari, serve reparto oncologia

Sanità: sit-in a Castrovillari, serve reparto oncologia

'Pazienti hanno bisogno di cure continue'

(ANSA) - CASTROVILLARI, 13 APR - "I tanti malati oncologici del Pollino e della Sibaritide che fanno riferimento all'ospedale di Castrovillari hanno la necessità di un reparto che funzioni h24 e non di un semplice ambulatorio". A dichiararlo è stata Gina Santagata, presidente dell'associazione "La mongolfiera" che opera in qualità di supporto dei malati oncologici, nel corso del sit-in organizzato questa mattina dall'associazione davanti l'Ospedale di Castrovillari.
    Un'iniziativa "di protesta e di proposta per migliorare la Sanità territoriale e pubblica" nonché "per denunciare lo stato in cui versa l' Ospedale".
    "Siamo qui - ha dichiarato Gina Santagata - in qualità di 'portavoce' dei malati oncologici che, da anni, lamentano alcune carenze nelle cure oncologiche. Si tratta di pazienti fragili che devono essere attenzionati quotidianamente, ma non lo sono.
    C'è mancanza di infermieri, di Oss e comunque stiamo parlando di un ambulatorio e non di un reparto di oncologia. Questi pazienti hanno bisogno di cure continue e quando l'ambulatorio è chiuso sono costretti a chiamare o degli infermieri a pagamenti o far riferimento al Pronto soccorso, altra piaga di questo ospedale dove di notte c'è un solo medico ed è già intasato di per sé dove l'attesa è di ore o, addirittura giorni e alcune volte mancano pure i letti. Noi non vogliamo distruggere, vogliamo costruire una sanità d'eccellenza". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere


      Modifica consenso Cookie