Maltrattamenti in famiglia,libertà vigilata per un 41enne

Provvedimento eseguito da Polizia dopo denuncia moglie

(ANSA) - LAMEZIA TERME, 23 FEB - Stanca di subire violenze fisiche e psicologiche e temendo per la propria incolumità a causa dei comportamenti vessatori del marito una donna si è rivolta alla Polizia di Stato per denunciare le vessazioni subite. E' accaduto a Lamezia Terme dove, ad uomo di un 41 anni, è stata notificata un'ordinanza di libertà vigilata.
    Il provvedimento, emesso dal gip del Tribunale lametino, fa seguito a indagini che hanno accertato la veridicità delle affermazioni della donna ricostruendo episodi di minacce anche con un coltello e percosse. Inoltre, è stata rilevata la pericolosità sociale del quarantunenne che si sarebbe reso protagonista di comportamenti aggressivi dovuti anche a patologie di tipo psichiatrico per le quali, peraltro, aveva più volte rifiutato le cure. Fatto questo che lo avrebbe reso potenziale fonte di rischio anche per soggetti estranei al suo nucleo familiare.
    Oltre alla misura di sicurezza provvisoria della libertà vigilata, all'uomo è stato imposto di seguire un piano terapeutico individuato da sanitari di un Centro di Salute Mentale assieme al divieto di detenere e/o portare armi o altri strumenti atti ad offendere, al divieto di detenere e assumere sostanze stupefacenti e di abusare di bevande alcoliche e all'obbligo di portare sempre con sé la carta precettiva.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie