Danni da mareggiate, da Regione contributo 250 mila euro

Per episodi novembre 2019 su costa Montesilvano e Pescara nord

(ANSA) - PESCARA, 23 APR - "Un maxi-contributo da 200mila euro per risanare i danni determinati dalle mareggiate del novembre 2019 sulla costa di Montesilvano e circa 50mila euro per la costa di Pescara nord. È quello approvato dalla Giunta regionale guidata dal presidente Marco Marsilio che ha dato seguito alla mia richiesta, dando una risposta efficace a un'esigenza concreta, urgente e da affrontare oggi con tempestività in vista della imminente stagione balneare, peraltro la seconda in emergenza Covid". Lo annuncia il presidente del Consiglio regionale d'Abruzzo Lorenzo Sospiri ufficializzando la misura adottata.
    "Sappiamo che il territorio costiero è particolarmente sensibile alle problematiche meteomarine - ha ricordato - e negli anni abbiamo assistito più volte a violente mareggiate che, tra novembre e dicembre, hanno causato danni di rilevanza sostanziale alla linea di battigia e strutture balneari. Nel novembre 2019, purtroppo, tali fenomeni hanno assunto dimensioni particolarmente importanti e per giorni abbiamo assistito a episodi di violento maltempo, con onde alte che hanno letteralmente mangiato metri lineari di arenile, spingendosi fino a lambire le fondamenta dei cottage balneari, danni che inevitabilmente hanno conseguenze immediate sull'economia turistica delle nostre città. Nell'immediato sono stati stanziati ed erogati i primi 2 milioni di euro, fondo oggi ulteriormente rimpinguato sino a 4 milioni di euro, che ci permette di proseguire gli interventi di ripristino. Due le misure adottate per la provincia di Pescara: la prima, per 200mila euro - ha detto Sospiri - verrà erogato alla città di Montesilvano per la riparazione delle scogliere del litorale sud; altri 52mila 49 euro sono destinati alla riparazione delle scogliere sul litorale nord di Pescara. I due interventi sono già cantierabili e soprattutto abbiamo il tempo necessario per effettuare le opere prima dell'apertura della stagione balneare in modo da garantire a utenti della spiaggia, turisti e balneatori la tranquillità necessaria per affrontare la seconda estate che purtroppo vivremo in emergenza Covid-19 con tutte le misure di cautela imposte a carico degli operatori del mare a tutela della popolazione". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie