Commercializza 220mila mascherine illegali,denunciato da Nas

Dopo controllo farmacia militari Pescara ricostruiscono filiera

(ANSA) - PESCARA, 05 FEB - Ha commercializzato in Italia 220mila mascherine, dichiarate "dispositivi medici", ma in realtà irregolari poiché prive di certificazione. Per questo un cittadino cinese residente e titolare di una ditta in Piemonte è stato denunciato dai Carabinieri del Nas di Pescara per frode in commercio.
    I militari per la tutela della salute del capoluogo adriatico, a partire da un'ispezione in una farmacia della provincia di Pescara in cui sono stati trovati dispositivi di protezione non conformi alla normativa, ricostruendo l'intera filiera, sono risaliti all'uomo. Le mascherine presentavano marchi Ce e documenti irregolari ed erano prive di ogni certificazione. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie