Veneto, servono subito 7.000 stagionali

Per ortaggi e frutta, poi per vendemmia. Lo scorso anno 75 mila

(ANSA) - VENEZIA, 3 APR - Il settore agricolo del Veneto ha bisogno da subito di circa 7.000 lavoratori stagionali, in vista dell'imminente campagna degli asparagi e della raccolta delle fragole. La stima viene dalla Coldiretti regionale, in base alle presenze dello steso periodo del 2019, su un comparto primario che in Veneto lo scorso anno ha impiegato 75 mila stagionali, operai meccanici e specializzati compresi.
    Per quanto riguarda in particolare i lavoratori stranieri, i picchi degli ingressi si registrano tra marzo e aprile, con la maturazione di ortaggi e frutta, per poi rialzarsi nuovamente verso l'estate e a settembre con le vendemmie programmate.
    Soprattutto nel veronese si prevede un fabbisogno da marzo ad aprile di 4.000 unità, 1.000 nel rodigino, 900 a Padova e nel trevigiano 500. A seguire le altre province per un totale di 7.000 unità. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie