Rete civica, disponibilità per un anno

Tra dossier urgenti: riforma istituzionale e idroelettrico

(ANSA) - AOSTA, 11 GIU - Un anno di tempo per riformare la legge elettorale in senso maggioritario e affrontare alcuni dossier urgenti. E' quanto concede Rete civica agli autonomisti, dopo l'uscita dalla maggioranza del consigliere Claudio Restano.
    La proposta sarà consegnata oggi al presidente della Regione Antonio Fosson e ai "gruppi di minoranza che manifesteranno il loro interesse". "Rete Civica - Alliance citoyenne mette in campo una disponibilità reale, della durata massima di un anno, fra l'attuale maggioranza e le forze disponibili di minoranza, per approvare una riforma istituzionale che consenta agli elettori di decidere quale sarà il governo della Regione per i successivi cinque anni", si legge in una nota diffusa oggi. Gli altri temi "su cui il Consiglio regionale dovrà esprimersi", secondo Rete civica, sono: la norma di attuazione dello Statuto in materia di utilizzo delle acque a scopo idroelettrico, ambiente e emergenza climatica, lavoro, sanità, ferrovia e mobilità.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie