Castagner, 'allenerai Paolo Rossi' e pensai a scherzo

Tecnico ricorda telefonata D'Attoma, Paolo "uomo giusto"

(ANSA) - PERUGIA, 10 DIC - "Ero in vacanza in Sardegna e un giorno mi suonò il telefono. Era il presidente che mi disse allenatò, ti abbiamo fatto una sorpresa, allenerai Paolo Rossi.
    Rimasi ammutolito e chiesi al presidente se scherzava. Pensavo che Rossi andasse alla Juventus, o a Milano": Ilario Castagner, allenatore del Perugia dei miracoli, ricorda con l'ANSA l'arrivo in biancorosso dell'attaccante. "Allenare Paolo Rossi è stato un piacere e un onore. Sempre sorridente, mai una polemica. Una persona che ho sempre giudicato un uomo giusto, un giocatore ideale, umile e disponibile" sottolinea.
    Castagner ha provato "profondo dolore" nell'apprendere la notizia della morte di Paolo Rossi. Pablito, molto legato alla città, vestì la divisa del Perugia nella stagione 1979-'80, quando iniziò l'era delle sponsorizzazioni. "Quell'anno Franco D'Attoma (il presidente d'allora - ndr) - ha ricordato il tecnico - aveva pensato un po' a tutto. Era uno che capiva prima degli altri". Fu proprio D'Attoma ad annunciare a Castagner, confermato allenatore dei grifoni dopo la storica stagione di A '78-'79 chiusa con il secondo posto e l'imbattibilità, l'arrivo a Perugia di Paolo Rossi, centravanti della Nazionale, dal retrocesso Lanerossi Vicenza.
    Il futuro campione del mondo con la Nazionale che trionfò nell'82 in Spagna, con il Perugia in serie A ha giocato 28 partite e segnato 13 gol. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie