Umbria

Pranzo in carcere per vescovo Perugia

"E' segno attenzione per voi" dice il porporato ai commensali

"Pranzare insieme con tutte voi il giorno di Natale è un segno dell'attenzione da parte mia e della Caritas diocesana verso voi che state vivendo una condizione particolare della vostra vita": il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia e presidente della Cei, ha salutato, così i 95 commensali del pranzo di Natale presenti in una sala della sezione femminile del carcere di Capanne.
    "Auguro a voi, alle vostre famiglie, a tutto il personale di quest'istituto - ha detto il porporato -, perché il carcere è una grande realtà, un Natale buono e luminoso. La luce più forte è quella che viene da Betlemme e che possa illuminare tutti gli angoli bui che sono nella nostra società e la realtà del carcere è uno di questi. Solo la luce di Gesù può illuminare uomini, donne ed entrare nel profondo del cuore e dei problemi che ciascuno di noi porta con sé. Il Bambino di Betlemme non vi deluderà". Ad accogliere il cardinale la direttrice del carcere Bernardina Di Mario.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie