Mega volata in Badia, in 'fumo' 7.000 mq di roccia

Utilizzate quasi 2 tonnellate di esplosivo per bacino idrico

(ANSA) - BOLZANO, 07 AGO - Quasi due tonnellate, ovvero 1.900 kg, di esplosivo capaci di frantumare 7 mila metri cubi di roccia. Sono i numeri impressionanti di una delle più grandi volate degli ultimi tempi in Italia. E' accaduto nei giorni scorsi in val Badia nel cantiere per l'ampliamento del bacino idrico per l'innevamento artificiale in località Planac, a poca distanza da Corvara.
    Tre giorni di lavoro per realizzare i 150 fori riempiti con candelotti da 12,5 kg l'uno. "Nonostante fosse un intervento in montagna", dice il fochino Giacomo Nardin, "abbiamo dovuto affrontare le stesse difficoltà delle volate in fondovalle e in vicinanza di zona abitate". Nel cantiere è infatti già presente una diga e a poca distanza corre la strada statale. "Abbiamo proceduto con una tecnica ormai collaudata", precisa un collega di Nardin, Ingo Irsara. "Sequenziando ogni singola carica, abbiamo evitato un'unica, grande, esplosione a favore una serie di detonazioni in successione." In questo modo sono state contenute il più possibile le tanto temute vibrazioni. Un giorno intero per caricare l'esplosivo negli alloggiamenti e pochi secondi per sbriciolare i 7 mila metri cubi di basalto. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie