Covid: Johnson difende stretta post lockdown in Gb

Limitazioni sono un punto di equilibrio, non un destino eterno

(ANSA) - LONDRA, 26 NOV - Le restrizioni destinate a restare in vigore inizialmente in quasi tutta l'Inghilterra, per quasi 55 milioni di abitanti del Regno Unito, anche dopo la fine del lockdown nazionale bis in scadenza il 2 dicembre sono "un punto di equilibrio" dinanzi a una minaccia, quella del coronavirus, non ancora superata. Lo ha detto stasera il premier Tory britannico Boris Johnson, riapparendo di persona dopo due settimane di isolamento precauzionale in un briefing a Downing Street sulla pandemia.
    "Perdere il controllo" ora , ha avvertito, significherebbe mettere in pericolo anche il rilassamento della stretta sulle riunioni familiari promesso per 5 giorni a Natale e soprattutto "vanificare i sacrifici" di queste settimane e rischiare la prospettiva di "un altro lockdown generale all'inizio dell'anno nuovo". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie